ICSI / IMCI

ICSI – dalla frase inglese Intra Cytoplasmic Sperm Injection, che si traduce come “introduzione intracitoplasmatica dello sperma”. La base del metodo è di effettuare la fecondazione introducendo lo sperma usando un microneedle nell’uovocito. Questa tecnica è altamente efficace ed è comunemente usata in forme gravi di infertilità maschile, che riducono significativamente gli indicatori quantitativi o qualitativi dello sperma.
IMSI è una modifica della procedura ICSI, la selezione dello sperma per la fecondazione viene effettuata con l’uso di attrezzature speciali in grado di valutare meglio la morfologia dello sperma. In alcuni casi, ciò può aumentare le possibilità di gravidanza.
Nella normale procedura ICSI, gli spermatozoi vengono selezionati a un piccolo aumento (200-400 volte), quindi è possibile valutare solo le caratteristiche morfologiche dello sperma da utilizzare per la fecondazione dell’uovociti. IMSI fatta nella clinica del Professor Stefan Khmil valuta in dettaglio la struttura degli spermatozoi, nella misura in cui l’ingrandimento raggiunge 7000 volte.
PICSI (PICSI – Capsula di Petri ICSI, Capsula di Petri per ICSI) è un metodo ausiliario per la selezione di spermatozoi per ICSI. La particolarità della tazza è che è ricoperta da un sottile strato di acido ialuronico. Gli spermatozoi vengono posti in questa coppa e quelli che vanno in contattato con l’acido ialuronico sono fisiologicamente normali. Questo metodo si basa direttamente sulla capacità naturale dello sperma di legarsi al componente microambiente delle uovociti: l’acido ialuronico.

L’acido ialuronico è un componente importante del complesso cumulo che circonda l’uovocito. A causa dei recettori specifici situati sulla testa dello sperma, gli spermatozoi maturi con bassa frammentazione del DNA e aneuploidia normale sono in grado di legarsi all’acido ialuronico. Pertanto, PISCI consente una rapida valutazione del grado di maturità e integrità strutturale dello sperma e di determinare la corrispondenza tra la morfologia e la capacità di fecondare un uovocito.
Questo metodo si basa direttamente sulla capacità naturale dello sperma di legarsi al componente microambiente delle uovociti: l’acido ialuronico.
Impressioni:

♦ precedenti tentativi FIVET / ICSI non riusciti

♦ Aborti non autorizzati (sbiadimento della gravidanza)

♦ diagnosi di teratozoospermia (alto contenuto di forme patologiche di sperma), in particolare nell’oligoteratoostenozoospermia.

Iscriviti per una consultazione oggi

O LASCIA LA TUA DOMANDA
Registrazione online
.vc_custom_1621498704878{padding-left: 25px !important;}